Dolci Lievitati Ricette

Pangoccioli | Brioches a panino con gocce di cioccolata

Pangoccioli… Ma quanto sono buoni? Ammetto di aver ricercato la ricetta perfetta in ogni modo. Ho provato e riprovato e… Questa volta credo di averla trovata.

Chi mi segue, anche sui social ( se non lo fai già, puoi recuperare qui e qui), sa della mia intolleranza al frumento. Mi tolgo qualche sfizio, ma è meglio se lo evito.

Per questo ogni cosa la provo anche con farine alternative: senza glutine, di farro ecc.. I risultati non sono sempre buoni ma non demordo.

Questa ricetta viene buona sia con farina normale che con farina di farro, vi metterò entrambe le opzioni.

Prossimo esperimento: cornetti sfogliati senza glutine.

Senza che mi dilungo troppo, vi lascio alla ricetta dei miei amati Pangoccioli.

Pangoccioli – Brioches a panino

Pangoccioli

Tempo totale:

Porzioni:

Ingredienti:

  • 250g di farina di farro (o 00)
  • 80g Acqua (per la 00 unitela un po’ per volta)
  • 2 uova
  • 50g di burro
  • 100g di zucchero
  • Gocce di cioccolato
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 10g di lievito di birra (5g per farina 00)
  • 1 pizzico di sale
  • Aroma rum (o Vaniglia)
  • Latte o uovo per spennellare

In una ciotola sciogliete il lievito con un po’ di acqua tiepida e un cucchiaino di zucchero.

In un’altra ciotola unite la farina, lo zucchero rimanente ed il sale. Aggiungete poi le uova, l’olio, l’aroma scelto ed il burro morbido.

Unite il lievito sciolto e le gocce di cioccolata ed impastate bene fin quando non otterrete un panetto liscio e non appiccicoso.

Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare 15 minuti.

Dividete ora l’impasto in 9 panetti e adagiatele, man mano, su una teglia coperta da carta forno.

Coprite con pellicola, possibilmente non a contatto, e lasciate lievitare fino al raddoppio. (a me ci sono volute 3 ore).

Scaldate il forno a 180º (statico) e mettete al suo interno un pentolino (adatto al forno) pieno di acqua.

Spennellate la superficie dei pangoccioli con latte o uovo e infornate per 25 minuti.

Spero la ricetta vi sia piaciuta, se la rifate fatemi sapere che mi fa piacere ed i feedback insegnano sempre qualcosa.

Alla prossima ricetta.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *